a torretta girevole mod. GX

Le macchine irrigatrici RM nella gamma Gx hanno la struttura a torretta girevole, la quale, ruotando sul telaio inferiore fisso consente l’orientamento della bobina nella direzione desiderata per lo svolgimento del tubo. La macchina è dotata di staffe telescopiche opportunamente sovradimensionate per consentire un elevato ancoraggio su qualsiasi terreno; azionate da cilindri idraulici autocompensanti con valvole di sicurezza garantiscono la stabilità necessaria.

La larghezza trasversale della bobina più elevata consente un consistente abbassamento dell’altezza complessiva delle macchine RM e del loro baricentro, rendendole tra le più stabili del mercato. A partire del modello 790Gx la macchina può essere dotata (opzionale) del braccio di srotolamento posteriore del tubo PE, fissando a terra il carrello portagetto e trainando la macchina irrigatice; questa soluzione consente di svolgere il tubo annullando l’attrito sul terreno e sfruttare le carreggiate già presenti nelle coltivazioni. Sui modelli 890Gx, 990Gx e 1000Gx l’elevata luce libera del telaio ripetto al terreno evita, durante lo svolgimento del tubo, il danneggiamento delle colture sottostanti.

I telai monolitici RM sono privi di elementi strutturali avvitati, realizzati in un unico blocco e zincati a caldo, progettati con sistema di calcolo tridimensionale.

EFFICIENZA ENERGETICA CON RIDUZIONE DEI CONSUMI, grazie ai Turbo-Riduttori RM

L’energia richiesta per il riavvolgimento del tubo è elemento determinante nell’economia delle macchine irrigatrici semoventi: il gruppo Turbo-Riduttore RM con By-Pass acqua e cambio a quattro velocità integrati riduce drasticamente le perdite di pressione durante la fase irrigua garantendo un risparmio di denaro determinato da un minor consumo di energia.

La progettazione della girante turbina è frutto di un calcolo aviodinamico avanzatissimo, che ha consentito di raggiungere uno straordinario flusso canalizzato, del liquido, senza turbolenze garantendo il funzionamento con una pressione minima in ingresso alla macchina di 1,5 bar; la qualità del gruppo Turbo-Riduttore è ottenuta utilizzando tutte le parti interne mobili in acciaio inossidabile, come tutti i cuscinetti (compresi quelli dell’asse turbina) in classe A immersi in bagno d’olio.

Nel sistema è integrato il freno automatico che si attiva durante lo svolgimento del tubo e si disinserisce durante il riavvolgimento; inoltre il Turbo-Riduttore al termine del riavvolgimento del tubo posiziona la leva “Marcia-Arresto” in posizione corretta per il successivo svolgimento del tubo. L’esclusivo sistema RM Power Save permette un pratico e veloce cambio marcia anche durante il normale riavvolgimento del tubo con acqua in pressione, riducendo istantaneamente la velocità di rotazione della turbina, senza la necessità d’agire sui comandi del programmatore elettronico. Il gruppo Turbo-Riduttore RM non necessita d’alcuna manutenzione periodica ed inoltre, a fine irrigazione, ogni residuo liquido viene espulso automaticamente dal corpo turbina.

PRECISIONE NELLA ROTAZIONE, con la trasmissione a catena.

Ancora un’importante peculiarità delle macchine irrigatrici RM: a partire dal modello 581 Gx Evo la trasmissione tra turbo-riduttore e bobina sono realizzate con catena ad alta resistenza ARNOLD STOLZEMBERG®, pretensionate a rullini estrusi e prive di allungamento; inoltre, utilizzando la dentatura regolabile (altra esclusiva RM) collocata sempre nel diametro più esterno della bobina si realizza un rapporto di trasmissione estremamente elevato tra la ruota ed il turbo-riduttore, così da ridurre drasticamente l’assorbimento di energia per il riavvolgimento com’anche la diminuzione del momento torcente sull’albero di uscita del riduttore, preservandone la durata nel tempo.

Nel modello 1000 Gx e MAGNUM Fx le catene di trasmissione sono collocate su entrambi i fianchi della bobina così da annullare anche l’effetto torsionale della bobina stessa.

l’asse bobina: la miglior tecnologia disponibile sul mercato.

La massa della bobina con il tubo in polietilene avvolto e riempito d’acqua, raggiunge l’80% del peso della macchina: i supporti sui quali ruota la bobina sono sottoposti a carichi elevatissimi generando, pertanto, elevati attriti i quali devono essere minimizzati per ridurre lo sforzo necessario al movimento.

L’asse bobina RM già a partire dal modello 540 Gx è:

  1. Supportato da cuscinetti a rotolamento di grande diametro i quali annullano gli attriti (1);
  2. Protetto da una bussola in acciaio inossidabile (2) intercambiabile sulla quale lavorano le guarnizioni a labbro, garantendone una lunga durata anche in presenza di liquidi aggressivi quali i liquami.
  3. Manutenzione facilitata: le guarnizioni a labbro, quando usurate, possono essere sostituite in pochi minuti.

Questa tecnologia, esclusiva solo nei modelli della RM, è adottata su tutta la gamma compresi i modelli più economici.

FUNZIONAMENTO INTUITIVO con i programmatori RM RainMaster 2.6

I programmatori elettronici RM sono stati progettati per una perfetta integrazione sulla macchina irrigatrice, dando priorità alla semplicità d’uso e con un display istintivo e multilingue, può essere facilmente escluso senza interrompere il ciclo irriguo della macchina, per passare dal funzionamento automatico a quello manuale.

A tutti i tipi di programmatore è abbinato un pressostato di sicurezza che arresta la macchina quando la pressione scende sotto la soglia minima.Sono disponibili in opzione valvole elettromeccaniche di scarico e/o chiusura, modem GSM, pannello solare per ricarica batteria e anemometro. è possibile gestire il cannone supplementare di fine riavvolgimento, fornibile anch’esso come optional.

 

UNA PRESA ECCEZIONALE, con l’occhione di traino regolabile in altezza. 


A partire dal modello 690 Gx Evo il timone è dotato dell’occhione di traino regolabile in altezza e attraverso semplici spinotti.


TECNOLOGIA MULTI-SEZIONE, per un’indistruttibile struttura della bobina

A partire dal modello 581Gx la bobina adotta la tecnologia a multi-sezione nervata con fianchi completamente realizzati in lamiera con alto resistenziale DOMEX 420™ (carico di snervamento a 420 kg/mm2), costituiti da spicchi pretagliati con sistema Laser HD e assemblati con saldatura robotizzata, ottenendo un’altissima resistenza alla flessione nonostante la leggerezza della bobina e un aumento del 300% della superficie di appoggio del tubo PE sui fianchi della bobina stessa (importante vantaggio rispetto al superato sistema a tubolari); la virola interna è realizzata con lamiera piana calandrata, la quale preserva e allunga la durata del tubo in polietilene nel tempo.

Nei modelli 890 Gx, 990 Gx, Magnum Fx la sezione laterale della bobina è di profilo conico così da contrastare ulteriormente tutte le flessioni laterali anche durante i riavvolgimenti più difficili. Le sezioni di ogni fianco sono progettate per essere totalmente ed integralmente rivestite dal trattamento di verniciatura a doppio strato anche nelle parti interne, annullato così il deterioramento dell’acciaio nelle parti scatolate o nascoste. Uno spicchio laterale di colore bianco permette di verificare la regolare rotazione della bobina anche a grande distanza. 

MASSIMA STABILITà E DIREZIONALITà IN OGNI CONDIZIONE, con i carrelli portagetto RM

Tutti i carrelli sono disponibili in versione 2 o 4 ruote fisse ed una pneumatica sterzante. Questa ruota consente al carrello di seguire il tubo irriguo nella posizione in cui è stato svolto (fig. A) perché essendo sterzante è guidata dallo stesso tubo PE, eliminando l’imprecisione tipica dei carrelli a ruota centrale fissa o slitta che non rientrano nella traiettoria ideale durante i percorsi non perfettamente rettilinei (fig. B).

In opzione sono fornibili ruote in ghisa con cresta direzionale (appositamente studiate per essere abbinate alla ruota sterzante), le quali aumentano la direzionalità e la massa nel punto più necessario. Entrambe le ruote sono dotate di mozzi con cuscinetti conici e ingrassatore. Tutta la struttura del carrello è zincata a caldo garantendo una grande durata contro la corrosione.


IMPIANTO OLEODINAMICO personalizzabile

A partire dal modello 570Gx Evo, i modelli sono dotati di un sistema oleodinamico completo per l’azionamento delle staffe posteriori idrauliche e sollevamento carrello; su tutti i modelli il sistema oleodinamico può essere implementato con piede timone idraulico, rotazione idraulica della torretta, sollevamento idraulico indipendente del carrello (nel caso di macchine dotate di ala piovana).

Nelle macchine irrigatrici dotate di braccio di srotolamento posteriore del tubo in PE, viene utilizzato uno specifico piede d’appoggio timone basculante adeguatamente strutturato, utile per migliorare l’ancoraggio al terreno durante il riavvolgimento. In sostituzione della coppia tubi idraulici trattore sono disponibili in opzione:

  • Centrale oleodinamica alimentata a batteria con ricarica a pannelli solari.
  • Centrale oleodinamica comandata da gruppo motore 4 tempi con avviamento autoavvolgente, oppure, elettrico.


SUPERIORE RESISTENZA ALL’INVECCHIAMENTO, con il ciclo di verniciatura RM

Sulle parti verniciate di tutte le macchine RM viene eseguito un trattamento preventivo di decapaggio e un successivo processo di verniciatura con sistema elettrostatico (che garantisce la copertura anche nelle parti più nascoste della macchine) in doppio strato, con fondo e vernici a base acquosa altamente ecologica; ogni ciclo viene accompagnato da un trattamento di stabilizzazione in forno a 60 °C ottenendo così delle superfici ad altissima resistenza alla corrosione e particolarmente insensibili ai raggi UVA.

AZIONE IRRIGUA SEMPRE PERFETTA, anche a fine riavvolgimento

A partire dal modello 540 Gx il  carrello portagetto si arresta sul terreno a fine riavvolgimento ed il successivo aggancio e sollevamento viene eseguito in modo completamente automatico, ovvero, senza la necessità d’interventi, anche minimi, da parte dell’operatore. Tutti i carrelli portagetto sono dotati del terminale tubo basculante per evitare qualsiasi variazione d’assetto durante l’avvicinamento del carrello alla macchina irrigatrice, mantenendo la posizione del cannone corretta fino al termine dell’irrigazione.

doppio assale con bilanciere asimmetrico, minor sforzo nel traino su qualsiasi terreno.

I modelli della serie 990Gx e 1000Gx (ed in opzione nei modelli 690Gx, 790Gx, 890Gx) sono dotati di doppio assale con ruote isodiametriche e con bilanciere asimmetrico; questa soluzione consente un forte riduzione dello sforzo nel traino su terreni difficili, che, accompagnato da un ingombro trasversale ridotto, garantisce anche una migliore ripartizione del peso in fase di sterzata rendendo la macchina più maneggevole del singolo assale.

Le macchine possono essere allestite con diverse misure di pneumatici tra le quali quelle di grande sezione del tipo “Big Size”.

GARANZIA DELL’AFFIDABILITà, perché collaudate una per una.

Tutte le macchine RM subiscono un accurato collaudo prima di essere spedite al cliente; le prove alle quali sono sottoposte le macchine sono sia di tipo meccanico, nei suoi funzionamenti, sia di tipo idraulico con acqua in pressione a 12 bar per controllare l’accuratezza delle giunzioni e la resistenza dei vari componenti alla pressione di lavoro.

ATTENZIONE ALL’AMBIENTE, con tecnologie all’avanguardia.

La produzione della RM è compatibile con la salvaguardia dell’ambiente; utilizzo di materie prime provenienti da cicli ecocompatibili e certificati, l’uso di vernici esclusivamente a base acqua, adozione di tecnologie per ridurre i consumi energetici, sono alcuni dei principi che determinano le scelte tecniche destinate alle macchine irrigatrici RM, ritenendo che solo un attento approccio a queste tematiche, teso a ridurre le emissioni inquinanti, rende l’ambiente esterno più pulito e il lavoro più salubre per i lavoratori.


TUBO IN POLIETILENE, a spessore differenziato di altissima qualità.

Tutte le macchine irrigatrici RM montano il tubo in polietilene a media intensità (PEMD) con spessore differenziato a partire dal diametro 90 compreso, lo spessore più elevato in prossimità della bobina permette una migliore precisione sul riavvolgimento e una minore ovalizzazione dovuta alla curvatura del tubo.

Modifica la lingua

it en fr es de ru nl hu pl ro